Monday, November 29, 2021
No menu items!
  • Notizia
0 0

L’olimpionico Klete Keller si dichiara colpevole dell’accusa di rivolta al Campidoglio

Must Read

Nella tradizione del Ringraziamento, Biden concede la grazia presidenziale a un tacchino; entrambi gli uccelli ottengono una tregua

Tuttavia, la tradizione di perdonare un tacchino non è diventata un evento annuale fino a anni dopo, quando il...

Il Nicaragua dice che lascerà l’Organizzazione degli Stati americani

MANAGUA, Nicaragua - Il governo del Nicaragua ha annunciato venerdì che si ritirerà dall'Organizzazione degli Stati americani, un organismo...

Il dibattito sulle armi nucleari in Germania tocca un nervo scoperto della NATO

Che cosa con il dittatore bielorusso Alexander Lukashenko che arma i migranti contro la Polonia, la Russia che ammassa...
Read Time:5 Minute, 35 Second

Klete Keller, cinque volte medaglia olimpica di nuoto della USC, ha accettato un patteggiamento mercoledì dopo aver affrontato sette accuse federali per aver partecipato alla rivolta del Campidoglio degli Stati Uniti.

Durante un’udienza presso la Corte distrettuale degli Stati Uniti a Washington, Keller si è dichiarato colpevole di un reato di ostruzione a un procedimento ufficiale e collaborerà con i pubblici ministeri.

Keller, 39 anni, si è distinto in mezzo al caos nella rotonda del Campidoglio il 6 gennaio, grazie alla sua altezza di 6 piedi e 6, alla barba e alla caratteristica giacca della squadra olimpica degli Stati Uniti con “USA” scritto a grandi lettere sul retro.

In una dichiarazione di reato firmata all’inizio di questo mese, Keller ha ammesso di “aver cercato di ostacolare, influenzare e impedire” il Congresso certificando i voti del collegio elettorale e, in seguito, scartando la giacca del Team USA.

“Ho distrutto il telefono e la scheda di memoria che contenevano le fotografie e i video che ho registrato dall’interno del Campidoglio e ho buttato via la mia giacca rossa, bianca e blu degli Stati Uniti”, ha scritto Keller.

Sebbene il reato comporti una pena massima di 20 anni di carcere, le linee guida federali sulle sentenze per un reato accusato a questo livello prevedono da 21 a 27 mesi di carcere. Nessuna data per la condanna è stata fissata, ma il giudice Richard J. Leon ha programmato una conferenza sullo stato per il 16 dicembre.

Le conseguenze non carcerarie del dichiararsi colpevole di un crimine includono la perdita del diritto di voto e di possedere armi da fuoco.

Edward B. MacMahon Jr., avvocato di Keller, non ha risposto a una richiesta di commento. Un portavoce dell’ufficio del procuratore degli Stati Uniti a Washington ha rifiutato di commentare.

Durante l’assalto al Campidoglio, lo scrittore senior di Townhall Media Julio Rosas aveva catturato Keller in un video pubblicato su Twitter. Il primo collegamento pubblico tra Keller e la rivolta è arrivato in a storia pubblicata l’11 gennaio di SwimSwam, un popolare punto vendita per la copertura del nuoto. Gli agenti dell’FBI hanno sorvegliato la casa di Keller a Colorado Springs lo stesso giorno, secondo un affidavit del mandato di perquisizione non sigillato in risposta a una richiesta del Times, ed è stato accusato il 13 gennaio. Il video ha avuto un ruolo chiave.

“A circa quattordici minuti e trentotto secondi, [Keller] è ancora nella Rotonda e il retro della sua giacca è di nuovo visibile”, ha affermato la denuncia dell’agente speciale dell’FBI Matthew R. Barofsky. “[Keller] è più alto di un certo numero di persone intorno a lui e può essere chiaramente visto come gli agenti delle forze dell’ordine tentano ripetutamente di rimuovere lui e altri dalla Rotonda.

Keller ha riconosciuto di essere stato all’interno del Campidoglio per circa 50 minuti il ​​6 gennaio, tra cui gridare parolacce e “scuotere le forze dell’ordine da me” nella rotonda.

Il giorno dopo essere stato accusato, Keller si è consegnato alle autorità di Denver. Gli agenti dell’FBI hanno perquisito la sua casa quel pomeriggio. Hanno sequestrato una borsa nera con cordoncino, secondo il mandato di perquisizione, ma nient’altro.

“Gli agenti sono stati informati da almeno una persona che KELLER potrebbe aver lasciato il suo cellulare e la giacca a Washington, ma il tuo dichiarante non è stato in grado di confermarlo”, ha scritto l’agente speciale dell’FBI Brandon Kimble nell’affidavit del mandato di perquisizione.

Keller ha cancellato i suoi account sui social media, che secondo i soci avevano presentato un numero crescente di messaggi durante l’anno precedente a sostegno dell’allora presidente Trump, e si è dimesso dalla società immobiliare commerciale di Colorado Springs Hoff & Leigh, dove lavorava come appaltatore indipendente.

In una dichiarazione dell’epoca, USA Swimming ha affermato che “le azioni di Keller non rappresentano in alcun modo i valori o la missione” dell’organo di governo dello sport negli Stati Uniti e ha notato che non gareggiava dal 2008.

Un gran giurì federale ha incriminato Keller per sette capi a febbraio, tra cui condotta disordinata in un edificio limitato, disordini civili e ostruzione di un procedimento ufficiale. Più di 600 persone sono state accusate in relazione alla rivolta.

Keller, che è stato libero su un vincolo di riconoscimento personale, non ha rilasciato dichiarazioni pubbliche dalla rivolta oltre a brevi saluti o risposte durante le apparizioni in tribunale condotte tramite videoconferenza.

“Dice a tutti che è molto dispiaciuto e che vuole cambiare le cose”, ha detto al Times all’inizio di quest’anno Jon Urbanchek, che ha allenato Keller per diversi anni e gli rimane vicino.

La biografia di Keller è stata cancellata dal sito web di Hoff & Leigh, ma i registri immobiliari del Colorado mostrano che ha ripreso a lavorare per l’azienda a maggio.

Keller ha vinto due medaglie alle Olimpiadi di Sydney nel 2000 all’età di 18 anni, poi ha conquistato tre titoli NCAA individuali per la USC nel 2001 e nel 2002. Ha regalato un momento emblematico alle Olimpiadi di Atene nel 2004, tenendo a bada la star australiana Ian Thorpe nella tappa di ancoraggio di la staffetta degli 800 metri stile libero per vincere l’oro insieme ai compagni di squadra Michael Phelps, Ryan Lochte e Peter Vanderkaay. Keller ha aggiunto un altro oro nello stesso evento alle Olimpiadi di Pechino quattro anni dopo.

Sebbene Keller si sia laureato alla USC nel 2009 con una laurea in politiche pubbliche e sviluppo immobiliare, la vita dopo il nuoto non è stata facile. Ha lottato per mantenere il lavoro e ha vissuto un divorzio controverso che è stato finalizzato nel 2015 insieme a una lotta per la custodia dei figli che è in corso. Ad un certo punto prima di trasferirsi in Colorado alla fine del 2017 in cerca di un nuovo inizio, ha detto, ha vissuto nella sua auto per diversi mesi.

“Ho trovato la pressione del mondo reale molto più intimidatoria e molto più difficile da affrontare perché sono passato dal nuoto all’avere tre figli e una moglie entro un anno”, ha detto Keller in un’intervista del 2018 con il podcast di Olympic Channel. “Ho sentito quando ho fallito un senso di dolore, frustrazione e fallimento molto più acuto di quello che ho provato con il nuoto. … Tutti quegli anni di successi che ho avuto con il nuoto mi hanno davvero dato aspettative imprecise sul mondo, quindi è stato molto più difficile far fronte ai piccoli mini-insuccessi che avrei sperimentato in un dato giorno”.


Happy

Happy

0 %


Sad

Sad

0 %


Excited

Excited

0 %


Sleepy

Sleepy

0 %


Angry

Angry

0 %


Surprise

Surprise

0 %

- Advertisement -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest News

Nella tradizione del Ringraziamento, Biden concede la grazia presidenziale a un tacchino; entrambi gli uccelli ottengono una tregua

Tuttavia, la tradizione di perdonare un tacchino non è diventata un evento annuale fino a anni dopo, quando il...

Il Nicaragua dice che lascerà l’Organizzazione degli Stati americani

MANAGUA, Nicaragua - Il governo del Nicaragua ha annunciato venerdì che si ritirerà dall'Organizzazione degli Stati americani, un organismo regionale che ha accusato il...

Il dibattito sulle armi nucleari in Germania tocca un nervo scoperto della NATO

Che cosa con il dittatore bielorusso Alexander Lukashenko che arma i migranti contro la Polonia, la Russia che ammassa truppe al confine con l'Ucraina...

Pneumatici dei palestinesi tagliati nel teso quartiere di Gerusalemme

La polizia israeliana ha sparato e ucciso Khazimia a settembre, quando avrebbe tentato di accoltellare un ufficiale nella Città Vecchia di Gerusalemme. Abu...

La FDA autorizza Pfizer-BioNTech, i booster Moderna per tutti gli adulti

Ma David Dowdy, un epidemiologo della Johns Hopkins, ha espresso scetticismo sul fatto che i booster possano influenzare il corso della pandemia. "Se...
- Advertisement -

More Articles Like This

- Advertisement -