Sunday, December 5, 2021
No menu items!
  • Notizia
0 0

Come la Cina porta i mandati del vaccino COVID al livello successivo

Must Read

Nella tradizione del Ringraziamento, Biden concede la grazia presidenziale a un tacchino; entrambi gli uccelli ottengono una tregua

Tuttavia, la tradizione di perdonare un tacchino non è diventata un evento annuale fino a anni dopo, quando il...

Il Nicaragua dice che lascerà l’Organizzazione degli Stati americani

MANAGUA, Nicaragua - Il governo del Nicaragua ha annunciato venerdì che si ritirerà dall'Organizzazione degli Stati americani, un organismo...

Il dibattito sulle armi nucleari in Germania tocca un nervo scoperto della NATO

Che cosa con il dittatore bielorusso Alexander Lukashenko che arma i migranti contro la Polonia, la Russia che ammassa...
Read Time:5 Minute, 2 Second

Alla fine di agosto, la polizia della provincia cinese di Hunan è venuta a casa di Zhang Jianping. Lo hanno interrogato sul motivo per cui non era stato vaccinato contro il COVID-19 e lo hanno portato in auto in ospedale.

In un post sui social media che includeva foto e video a sostegno della sua storia, Zhang ha affermato di essere stato molto chiaro sul fatto che non voleva essere immunizzato. “Non sono informato. Non acconsento”, dice di aver detto alle autorità. Ma gli hanno tenuto giù le braccia e le gambe e gli hanno iniettato con la forza.

Secondo Yaqiu Wang, il ricercatore di Human Rights Watch che ha visto il post di Zhang, la polizia locale e i funzionari sanitari hanno agito in risposta alla richiesta del presidente Xi Jinping di vaccinare l’80% della popolazione del Paese entro la fine di ottobre. Anche se il governo centrale di Pechino afferma che il “consenso informato” è la regola e che le iniezioni devono essere volontarie, Wang afferma che molte di queste denunce di vaccinazione forzata sono apparse sui social media.

Quando ne ho sentito parlare per la prima volta, sono rimasto inorridito. Per i funzionari del governo, l’irruzione nelle case delle persone per vaccinarle con la forza sembrava, come minimo, una straordinaria violazione della libertà personale.

Ma sono ipocrita?

Dopotutto, sono un sostenitore dei mandati sui vaccini in questo paese per immunizzare gli americani recalcitranti. Penso che sia ragionevole escludere le persone non vaccinate dai ristoranti, dai palazzetti dello sport e persino dalle scuole se non sono vaccinate. La giustificazione di ciò risale al filosofo del XIX secolo John Stuart Mill’s principio del danno, che afferma che sebbene le persone dovrebbero generalmente essere libere di comportarsi come vogliono, limitare il loro comportamento è giustificato quando le loro azioni causano danni agli altri.

Non si potrebbe sostenere che inchiodare le persone e vaccinarle è solo l’estensione logica delle nostre politiche di mandato? I governi cinese e statunitense hanno lo stesso obiettivo: vaccinare il numero massimo di persone e fermare la diffusione e la mutazione del virus. I cinesi stanno solo andando un po’ più avanti nella loro tattica, giusto?

Non giusto. Piatto sbagliato. Quello che stanno facendo questi funzionari locali in Cina è del tutto inaccettabile.

Nonostante il principio del danno, no ogni l’uso del potere è accettabile per prevenire danni ad altri. È giustificabile restringere una misura di libertà nel perseguimento del bene comune; quell’equilibrio a volte deve essere raggiunto. Ma secondo la maggior parte dei bioeticisti – e sono d’accordo – la vaccinazione forzata va troppo oltre.

La battaglia sull’obbligatorietà delle vaccinazioni è vecchia. Il primo vaccino fu sviluppato nel 1790 per combattere il vaiolo. Nel 1853, l’immunizzazione di tutti i bambini contro la malattia fu resa obbligatoria in Inghilterra, con i genitori che rifiutarono punibili con multe e pene detentive.

Ciò a sua volta ha portato a proteste anti-vaccinazione e persino a rivolte, secondo James Colgrove, professore di sanità pubblica alla Columbia University. Di conseguenza, sono state aggiunte eccezioni alla legge.

Negli Stati Uniti, un caso è andato alla Corte Suprema nel 1905 sul fatto che fosse all’interno del “potere di polizia” dello stato del Massachusetts e delle sue città rendere obbligatorie le vaccinazioni. La corte ha stabilito che lo era.

Ma né negli Stati Uniti né in Inghilterra le autorità cercavano di costringere fisicamente le persone a sottoporsi a vaccinazioni indesiderate. In Massachusetts, la punizione per aver disobbedito alla legge non era quella di essere stati fatti cadere a terra e picchiati; piuttosto, hai dovuto pagare $ 5.

Anche oggi i nostri “mandati” non sono realmente mandati in senso stretto. Negli Stati Uniti, se i genitori non vogliono che il loro bambino venga vaccinato contro il COVID-19, è possibile che il bambino non possa iscriversi alla scuola pubblica. Ma i genitori hanno altre scelte, tra cui, in molti casi, la scuola privata o l’istruzione a casa.

Se un ristorante ti sbarra alla porta, puoi mangiare altrove. Se il tuo datore di lavoro non ti lascia tornare in ufficio, puoi lavorare da casa o cercare un nuovo lavoro. Queste regole non hanno lo scopo di punire, ma di proteggere la salute pubblica.

In generale, è meglio usare i mezzi meno invadenti necessari per incoraggiare la vaccinazione e proteggere la popolazione, seguendo quello che gli etici a volte chiamano il “principio della minima restrizione” e un senso di proporzionalità. L’ideale è una solida educazione pubblica per persuadere i pazienti a dare il loro consenso informato. Vanno bene anche gli incentivi. Divieti e restrizioni sono ovviamente meno desiderabili.

La coercizione fisica è quasi universalmente considerata inaccettabile.

C’è una grande differenza tra dire “ci saranno conseguenze” per non essere stati vaccinati e iniettare le persone con la forza.

Il diritto dei pazienti a controllare il proprio corpo è un principio fondamentale non solo negli Stati Uniti ma nelle comunità mediche di tutto il mondo.

“Non crediamo nella nostra società che sia accettabile costringere le persone a prendere un vaccino anche se potremmo pensare che il loro rifiuto di farlo sia stupido o fuorviante o irresponsabile o addirittura pericoloso”, afferma Colgrove.

Inoltre, è improbabile che pungere le persone con aghi contro la loro volontà crei fiducia o incoraggi una cooperazione diffusa. Soprattutto in Cina, con la sua storia di scandali legati ai vaccini in cui ai bambini sono state somministrate vaccinazioni scadute o difettose.

La Cina è ovviamente un paese repressivo e autoritario. È anche, per lunga tradizione, un paese che valorizza l’interesse della comunità rispetto alla libertà dell’individuo. Ma la coercizione fisica è un modo non etico e controproducente per raggiungere l’obiettivo di raggiungere l’immunità di gregge, un obiettivo che tutti i paesi dovrebbero perseguire attraverso l’educazione, la persuasione e l’adesione alla scienza.

@Nick_Goldberg


Happy

Happy

0 %


Sad

Sad

0 %


Excited

Excited

0 %


Sleepy

Sleepy

0 %


Angry

Angry

0 %


Surprise

Surprise

0 %

- Advertisement -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest News

Nella tradizione del Ringraziamento, Biden concede la grazia presidenziale a un tacchino; entrambi gli uccelli ottengono una tregua

Tuttavia, la tradizione di perdonare un tacchino non è diventata un evento annuale fino a anni dopo, quando il...

Il Nicaragua dice che lascerà l’Organizzazione degli Stati americani

MANAGUA, Nicaragua - Il governo del Nicaragua ha annunciato venerdì che si ritirerà dall'Organizzazione degli Stati americani, un organismo regionale che ha accusato il...

Il dibattito sulle armi nucleari in Germania tocca un nervo scoperto della NATO

Che cosa con il dittatore bielorusso Alexander Lukashenko che arma i migranti contro la Polonia, la Russia che ammassa truppe al confine con l'Ucraina...

Pneumatici dei palestinesi tagliati nel teso quartiere di Gerusalemme

La polizia israeliana ha sparato e ucciso Khazimia a settembre, quando avrebbe tentato di accoltellare un ufficiale nella Città Vecchia di Gerusalemme. Abu...

La FDA autorizza Pfizer-BioNTech, i booster Moderna per tutti gli adulti

Ma David Dowdy, un epidemiologo della Johns Hopkins, ha espresso scetticismo sul fatto che i booster possano influenzare il corso della pandemia. "Se...
- Advertisement -

More Articles Like This

- Advertisement -