Monday, November 29, 2021
No menu items!
  • Notizia
0 0

Messico, l’amministrazione Biden discute il nuovo accordo sulla sicurezza

Must Read

Nella tradizione del Ringraziamento, Biden concede la grazia presidenziale a un tacchino; entrambi gli uccelli ottengono una tregua

Tuttavia, la tradizione di perdonare un tacchino non è diventata un evento annuale fino a anni dopo, quando il...

Il Nicaragua dice che lascerà l’Organizzazione degli Stati americani

MANAGUA, Nicaragua - Il governo del Nicaragua ha annunciato venerdì che si ritirerà dall'Organizzazione degli Stati americani, un organismo...

Il dibattito sulle armi nucleari in Germania tocca un nervo scoperto della NATO

Che cosa con il dittatore bielorusso Alexander Lukashenko che arma i migranti contro la Polonia, la Russia che ammassa...
Read Time:4 Minute, 53 Second

Si prevede che questa settimana l’amministrazione Biden raggiunga un accordo di sicurezza con il Messico che prenda di mira i cartelli della droga e i trafficanti di migranti più pericolosi, abbandonando un precedente accordo che i funzionari messicani hanno criticato per aver esacerbato la violenza legata al traffico di stupefacenti.

L’accordo dovrebbe essere annunciato venerdì in occasione dell’arrivo a Città del Messico di una delegazione di alto livello di funzionari statunitensi che includerà il Segretario di Stato Antony J. Blinken, il Segretario alla sicurezza interna Alejandro Mayorkas e Atty. Gen. Merrick Garland, secondo persone che hanno familiarità con la questione.

“In materia di sicurezza, ci deve essere un nuovo capitolo”, ha detto ai giornalisti qui martedì il ministro degli Esteri messicano Marcelo Ebrard.

Il governo di sinistra del presidente Andrés Manuel López Obrador è stato particolarmente sprezzante nei confronti di un accordo raggiunto nel 2008 tra l’amministrazione Obama e il governo del presidente messicano Felipe Calderon, acerrimo rivale di López Obrador.

L’iniziativa multimilionaria è diventata il reticolo di un vasto sforzo congiunto USA-Messico per combattere il traffico di droga, condividere l’intelligence militare, rinnovare le forze dell’ordine e la magistratura messicane e cercare di migliorare la responsabilità del governo. Conosciuto come l’Iniziativa Merida, l’accordo per più di un decennio è servito come fondamento della politica di sicurezza degli Stati Uniti in Messico.

L’accordo era pesante sull’hardware, sull’azione militare e sulla cosiddetta strategia del boss: uccidere o catturare i leader dei cartelli della droga sperando che ciò avrebbe causato il fallimento delle loro organizzazioni. Non è andata così: i cartelli avevano banchi profondi e i nuovi leader erano spesso più violenti dei loro predecessori, hanno detto le autorità messicane.

È tempo, ha detto Ebrard, “di lasciarsi alle spalle l’Iniziativa Merida”. Le sue premesse sono estranee a ciò che l’attuale governo messicano sta cercando di ottenere nella sicurezza pubblica, ha affermato.

La strategia di sicurezza emergente non è stata dettagliata e le autorità su entrambi i lati del confine devono affrontare un compito arduo: i tassi di violenza e omicidi in tutto il Messico sono aumentati negli ultimi anni, sia legati al traffico di droga, al traffico di esseri umani o alla criminalità di strada.

Le persone che hanno familiarità con le discussioni tra Stati Uniti e Messico hanno affermato che la nuova strategia probabilmente si concentrerà maggiormente sull’obiettivo delle finanze e delle attività dei cartelli negli Stati Uniti. Il Messico sta chiedendo agli Stati Uniti di estradare più sospetti, ha affermato la gente, per affermare maggiormente la propria sovranità. Finora, la maggior parte delle estradizioni va dal Messico agli Stati Uniti, non viceversa.

I funzionari messicani sono anche sicuri di fare pressioni sugli Stati Uniti per fermare il flusso di armi da fuoco contrabbandate nel loro paese. Circa il 70% di tutte le armi confiscate in Messico possono essere ricondotte a fonti statunitensi, hanno affermato funzionari messicani.

Gli Stati Uniti, nel frattempo, sperano che il Messico rafforzi la resistenza ai trafficanti per ridurre gli arrivi di immigrati illegali al confine meridionale degli Stati Uniti, dove i numeri hanno battuto i record negli ultimi mesi.

Le amministrazioni Trump e Biden hanno fatto pressioni sul Messico per bloccare il flusso di persone dall’America centrale che tentano di raggiungere il confine con gli Stati Uniti. Il record del Messico su questo punto è stato imprevedibile e nelle ultime settimane i funzionari statunitensi si sono dati da fare per gestire un afflusso di migranti haitiani a Del Rio, in Texas.

I funzionari statunitensi dovrebbero anche cercare l’aiuto del Messico per frenare le spedizioni illecite verso gli Stati Uniti di fentanil, un oppioide sintetico potente e spesso mortale.

Esperti esterni hanno affermato che il nuovo quadro è assolutamente necessario perché i funzionari statunitensi e messicani erano profondamente insoddisfatti del funzionamento dell’iniziativa Merida.

“La parte statunitense riconosce che una cooperazione un tempo forte è in declino”, ha affermato Andrew Selee, un esperto messicano che è presidente del Migration Policy Institute di Washington. “Ha bisogno di nuova energia.”

Roberta Jacobson, ex ambasciatore degli Stati Uniti in Messico ed ex alto funzionario del Dipartimento di Stato per l’America Latina, è d’accordo che Merida sia diventata obsoleta, ma crede che abbia avuto successo fino ai recenti cambiamenti.

“Questa cooperazione si è erosa negli ultimi anni, e con essa l’utilità di Mérida”, ha detto durante una chat online con InterAmerican Dialogue.

Tuttavia, ha affermato, l’accordo ha creato una “cultura della cooperazione” senza precedenti e preziosa.

“Il Messico e gli Stati Uniti devono ridefinire le loro priorità di sicurezza per una nuova strategia binazionale, che rispetti la sovranità e risponda alle reali cause dell’insicurezza”, ha affermato.

La travagliata partnership per la sicurezza ha toccato un punto basso lo scorso anno quando gli Stati Uniti hanno arrestato l’ex ministro della Difesa messicano Salvador Cienfuegos con l’accusa di traffico di droga mentre si trovava in California. Funzionari messicani hanno affermato di non essere stati informati dell’arresto e hanno protestato con veemenza. Alla fine, gli Stati Uniti hanno ceduto e lo hanno mandato in Messico, dove è stato rilasciato senza accuse. Il Messico, come reazione, ha imposto nuove restrizioni alla capacità degli agenti stranieri di operare in Messico.

Blinken e i suoi colleghi dovranno affrontare questa persistente sfiducia, ha affermato Andrew Rudman, capo del Mexico Institute presso il Wilson Center, un think tank apartitico a Washington.

“La fiducia e la fiducia devono essere ripristinate”, ha detto. “La cosa più importante è che parlino, ripristinando un dialogo dopo tanti danni”.

Lo scrittore del Times Wilkinson ha riferito da Washington e il corrispondente speciale Sanchez da Città del Messico.


Happy

Happy

0 %


Sad

Sad

0 %


Excited

Excited

0 %


Sleepy

Sleepy

0 %


Angry

Angry

0 %


Surprise

Surprise

0 %

- Advertisement -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest News

Nella tradizione del Ringraziamento, Biden concede la grazia presidenziale a un tacchino; entrambi gli uccelli ottengono una tregua

Tuttavia, la tradizione di perdonare un tacchino non è diventata un evento annuale fino a anni dopo, quando il...

Il Nicaragua dice che lascerà l’Organizzazione degli Stati americani

MANAGUA, Nicaragua - Il governo del Nicaragua ha annunciato venerdì che si ritirerà dall'Organizzazione degli Stati americani, un organismo regionale che ha accusato il...

Il dibattito sulle armi nucleari in Germania tocca un nervo scoperto della NATO

Che cosa con il dittatore bielorusso Alexander Lukashenko che arma i migranti contro la Polonia, la Russia che ammassa truppe al confine con l'Ucraina...

Pneumatici dei palestinesi tagliati nel teso quartiere di Gerusalemme

La polizia israeliana ha sparato e ucciso Khazimia a settembre, quando avrebbe tentato di accoltellare un ufficiale nella Città Vecchia di Gerusalemme. Abu...

La FDA autorizza Pfizer-BioNTech, i booster Moderna per tutti gli adulti

Ma David Dowdy, un epidemiologo della Johns Hopkins, ha espresso scetticismo sul fatto che i booster possano influenzare il corso della pandemia. "Se...
- Advertisement -

More Articles Like This

- Advertisement -