Saturday, December 4, 2021
No menu items!
  • Notizia
0 0

I vincitori della lotteria per i visti afghani “senza speranza” di lasciare l’Afghanistan

Must Read

Nella tradizione del Ringraziamento, Biden concede la grazia presidenziale a un tacchino; entrambi gli uccelli ottengono una tregua

Tuttavia, la tradizione di perdonare un tacchino non è diventata un evento annuale fino a anni dopo, quando il...

Il Nicaragua dice che lascerà l’Organizzazione degli Stati americani

MANAGUA, Nicaragua - Il governo del Nicaragua ha annunciato venerdì che si ritirerà dall'Organizzazione degli Stati americani, un organismo...

Il dibattito sulle armi nucleari in Germania tocca un nervo scoperto della NATO

Che cosa con il dittatore bielorusso Alexander Lukashenko che arma i migranti contro la Polonia, la Russia che ammassa...
Read Time:6 Minute, 57 Second

Il Dipartimento di Stato continua a dare la priorità all’evacuazione di cittadini statunitensi e titolari di visti speciali per immigrati dall’Afghanistan dopo l’acquisizione dei talebani, ma altri cercano visti sono rimasti in fondo alla lista. Quelli con priorità più bassa richiedono visti per la diversità, che vengono rilasciati a un massimo di 55.000 persone ogni anno da paesi con bassi tassi di immigrazione negli Stati Uniti.

Farooq, sua moglie e due bambini piccoli sono stati tra i vincitori scelti a caso nella lotteria dei visti di diversità di quest’anno. Il 32enne di Mazar-i-Sharif, che ha chiesto di non usare il suo cognome perché teme ritorsioni da parte dei talebani, ha affermato di essere riuscito ad arrivare all’aeroporto internazionale Hamid Karzai di Kabul il mese scorso prima di essere respinto dal militanti.

Per il record:

10:39 17 settembre 2021

Questa storia è stata aggiornata per riflettere che il Pakistan, non l’ambasciata degli Stati Uniti in Pakistan, ha secondo quanto riferito ha offerto visti turistici ai richiedenti di visto per diversità statunitensi dall’Afghanistan per recarsi a Islamabad, la capitale del Pakistan.

“Non pensiamo di avere un futuro brillante e siamo senza speranza in questo momento”, ha detto al Los Angeles Times in una chiamata Zoom. “Non sappiamo cosa accadrà”.

Nonostante la sentenza di un giudice distrettuale degli Stati Uniti del 9 settembre secondo cui il Dipartimento di Stato deve accelerare l’elaborazione dei vincitori della lotteria per il visto per la diversità di quest’anno entro il 30 settembre e che deve smettere di depriorizzare loro, gli afgani e i loro sostenitori affermano che è improbabile che il governo degli Stati Uniti soddisfi questo Scadenza.

“Non ci hanno detto cosa faranno per eseguire quell’ordine e questo ci riguarda”, ha detto Rafael Ureña, un avvocato specializzato in immigrazione di New York che rappresenta i querelanti in una delle tre cause legali affrontate dalla sentenza.

A partire dall’amministrazione Trump, i richiedenti il ​​visto per diversità hanno dovuto affrontare vari ostacoli, tra cui i divieti di viaggio imposti ai residenti di alcuni paesi a maggioranza musulmana e africani, le interruzioni dovute alla pandemia di COVID-19 e una politica attuata nell’aprile 2020 che ha sospeso temporaneamente il visto per la diversità programma. Sotto l’amministrazione Biden, l’elaborazione dei visti per la diversità è stata autorizzata a riprendere, ma il processo è stato lento e la tempistica non è stata chiara, ha affermato Banan Al-Akhras, un impiegato legale che lavora con Ureña.

Gli afgani devono affrontare un’ulteriore barriera. I richiedenti il ​​visto devono presentarsi di persona davanti a un funzionario consolare, ma l’ambasciata degli Stati Uniti a Kabul che normalmente elabora i visti di immigrazione ha cessato le sue operazioni il 31 agosto, il che significa che i casi di questi richiedenti devono essere trasferiti a un’altra ambasciata o consolato, secondo una dichiarazione di il Dipartimento di Stato.

“Gli avvocati del Dipartimento di Stato non hanno risposto alle nostre e-mail su dove queste persone possono andare per giudicare i loro casi”, ha detto Ureña.

Il Dipartimento di Stato sostiene che, sebbene non sia in grado di fornire servizi consolari di persona in Afghanistan per i richiedenti un visto per immigrati, compresi i richiedenti un visto per diversità, sta sviluppando alternative.

Nella sua dichiarazione al Times, il dipartimento ha affermato che “intraprenderà sforzi in buona fede per elaborare rapidamente le domande di visto per la diversità 2021 entro il 30 settembre” in conformità con la sentenza del 9 settembre e ha incaricato le ambasciate e i consolati di compiere “ogni sforzo all’interno delle loro discrezione e soggetti a vincoli di risorse, limitazioni dovute alla pandemia di COVID-19 e condizioni del paese” per dare la priorità all’elaborazione dei visti di diversità di quest’anno.

Martedì, il Segretario di Stato Antony J. Blinken trascorso un secondo giorno a Capitol Hill difendere la gestione dell’amministrazione Biden del ritiro degli Stati Uniti dall’Afghanistan. Ha brevemente accennato al fatto che il Dipartimento di Stato sta sviluppando sforzi per aiutare gli afghani ad acquisire i visti, ma ha detto ai senatori che preferisce discutere la questione in privato.

Più di 2.000 vincitori della lotteria dei visti per la diversità quest’anno stanno aspettando di lasciare l’Afghanistan, ha detto Ureña, cosa che non possono fare senza un visto già in mano. Il tempo stringe, poiché la coorte di vincitori di ogni anno ha tempo fino al 30 settembre di quell’anno per ricevere un visto, sottoponendosi a un processo che include un colloquio consolare.

Se il governo non è in grado di rispettare tale scadenza e programmare i colloqui in tempo, le famiglie perderanno il loro posto nella fila – e l’opportunità di ricevere i visti quest’anno che accelereranno il loro percorso verso la cittadinanza statunitense – a meno che non ci sia un ordine giudiziario che preserva la loro visti oltre quella data, ha detto Ureña. Ha detto che la sua squadra ha programmato un’udienza il 27 settembre per spingere per un ordine che estenderebbe la capacità dei vincitori della lotteria di quest’anno di acquisire visti per la diversità oltre la fine del mese.

“Se [the State Department] vuole che gli afghani vengano intervistati prima della scadenza, dovrebbero identificarli e programmarli immediatamente per le interviste”, ha detto Ureña.

Il Dipartimento di Stato ha rifiutato di specificare il numero di visti per diversità che saranno rilasciati quest’anno, ma ha riconosciuto che era improbabile che emettesse l’intera assegnazione a causa della pandemia.

Al-Akhras ha affermato che i richiedenti un visto per la diversità afghana hanno cercato di trovare ambasciate statunitensi in paesi terzi per acquisire visti, ma non sempre riescono ad arrivarci.

Il Pakistan, ha detto, si è offerto di rilasciare visti turistici agli afgani con appuntamento per il visto in modo che possano recarsi all’ambasciata degli Stati Uniti a Islamabad, la capitale del Pakistan.

“Ma abbiamo avuto persone che sono arrivate al confine [between Afghanistan and Pakistan] ed essere respinti”, ha detto Al-Akhras, aggiungendo che è stato difficile per gli afghani fissare appuntamenti per il visto in altre ambasciate. “Sono bloccati da tutti i paesi da cui sono circondati”.

Il Dipartimento di Stato ha affermato che sta consigliando ai richiedenti il ​​visto di verificare in anticipo con le ambasciate e i consolati competenti le restrizioni locali e se tali uffici hanno la capacità di servirli.

Al-Akhras ha affermato che anche l’ambasciata americana a Islamabad ha inviato messaggi contrastanti. Un cliente afghano che è arrivato in Pakistan è stato informato in un’e-mail che l’ambasciata “non è stata designata come centro di elaborazione per i visti di immigrazione o di diversità per gli afghani e [is] non accettare casi di trasferimento per richiedenti non attualmente residenti in Pakistan”.

Tuttavia, l’ambasciata a Islamabad è stata apparentemente incaricata di rispondere ai richiedenti di visto per la diversità afghana di quest’anno che si trovano in Pakistan con il seguente messaggio automatico, secondo un’e-mail che Al-Akhras ha inoltrato a The Times dall’ambasciata: “Grazie per la tua richiesta. In base alle informazioni che hai inviato, sembra che questo caso possa essere trattato a Islamabad. Post contatterà il Kentucky Consular Center (KCC) per vedere se è possibile. In tal caso, richiederemo il trasferimento del caso a Islamabad e KCC comunicherà con voi i dettagli dell’intervista”.

Nel frattempo, alcuni legislatori e avvocati stanno spingendo per una legislazione che affronti l’arretrato nell’emissione e nell’elaborazione dei visti per la diversità. Un meccanismo per farlo è attraverso la riconciliazione del budget, in particolare attraverso una legislazione co-sponsorizzata dai rappresentanti Ritchie Torres (DN.Y.) e Judy Chu (D-Monterey Park) che offrirebbe visti per la diversità ai vincitori della lotteria che non erano in grado di ricevere visti a causa di divieti di viaggio e interruzioni legate al COVID-19.

Il disegno di legge, che ha il sostegno di 21 legislatori del Congresso, è stato incluso nella legislazione sull’immigrazione della Commissione Giustizia della Camera per il pacchetto di riconciliazione di bilancio. Deve ancora essere inserito nella legislazione dalla controparte del Senato del panel e necessita dell’approvazione del parlamentare del Senato, che deve ritenerlo rilevante per il bilancio.


Happy

Happy

0 %


Sad

Sad

0 %


Excited

Excited

0 %


Sleepy

Sleepy

0 %


Angry

Angry

0 %


Surprise

Surprise

0 %

- Advertisement -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest News

Nella tradizione del Ringraziamento, Biden concede la grazia presidenziale a un tacchino; entrambi gli uccelli ottengono una tregua

Tuttavia, la tradizione di perdonare un tacchino non è diventata un evento annuale fino a anni dopo, quando il...

Il Nicaragua dice che lascerà l’Organizzazione degli Stati americani

MANAGUA, Nicaragua - Il governo del Nicaragua ha annunciato venerdì che si ritirerà dall'Organizzazione degli Stati americani, un organismo regionale che ha accusato il...

Il dibattito sulle armi nucleari in Germania tocca un nervo scoperto della NATO

Che cosa con il dittatore bielorusso Alexander Lukashenko che arma i migranti contro la Polonia, la Russia che ammassa truppe al confine con l'Ucraina...

Pneumatici dei palestinesi tagliati nel teso quartiere di Gerusalemme

La polizia israeliana ha sparato e ucciso Khazimia a settembre, quando avrebbe tentato di accoltellare un ufficiale nella Città Vecchia di Gerusalemme. Abu...

La FDA autorizza Pfizer-BioNTech, i booster Moderna per tutti gli adulti

Ma David Dowdy, un epidemiologo della Johns Hopkins, ha espresso scetticismo sul fatto che i booster possano influenzare il corso della pandemia. "Se...
- Advertisement -

More Articles Like This

- Advertisement -