Thursday, December 2, 2021
No menu items!
  • Affari
0 0

Il mondo non aspetterà i negoziatori della coalizione tedesca

Must Read

Nella tradizione del Ringraziamento, Biden concede la grazia presidenziale a un tacchino; entrambi gli uccelli ottengono una tregua

Tuttavia, la tradizione di perdonare un tacchino non è diventata un evento annuale fino a anni dopo, quando il...

Il Nicaragua dice che lascerà l’Organizzazione degli Stati americani

MANAGUA, Nicaragua - Il governo del Nicaragua ha annunciato venerdì che si ritirerà dall'Organizzazione degli Stati americani, un organismo...

Il dibattito sulle armi nucleari in Germania tocca un nervo scoperto della NATO

Che cosa con il dittatore bielorusso Alexander Lukashenko che arma i migranti contro la Polonia, la Russia che ammassa...
Read Time:3 Minute, 42 Second

Che direzione prenderà Berlino politica estera e di sicurezza prendere in un’era post-Merkel? Alleati, vicini e concorrenti sono senza dubbio ansiosi di ricevere telefonate dal prossimo governo tedesco. Il cancelliere Angela Merkel, che rimane al suo posto come leader di un governo ad interim, dall’estate ha fatto tournée di addio. Si può quasi sentirla tamburellare con le dita sulla scrivania.

Sembra che ci voglia un po’ di pazienza. I socialdemocratici (SPD), vincitori delle elezioni del Bundestag del mese scorso, hanno iniziato “esplorativo” parla questa settimana con i Verdi e i Liberali Democratici (FDP). Una decisione sull’apertura dei negoziati di coalizione potrebbe venire entro venerdì.

Hanno poca scelta. Non c’è stato un cancelliere SPD dal 2005. Quella è stata anche l’ultima volta che i Verdi sono stati al governo. L’FDP è rimasto fuori dal potere per quasi quattro anni dal 1998. I cristiano-democratici della Merkel – l’unica alternativa alla coalizione – sembrano ritirarsi dalla corsa. La loro leadership è impegnato a formare un plotone d’esecuzione circolare tra le grida rabbiose dei ranghi per una resa dei conti.

Le questioni più urgenti e controverse nell’agenda dei negoziatori sono interne, sebbene quasi tutte abbiano dimensioni di politica esterna. Implicano la modernizzazione della scricchiolante infrastruttura fisica, amministrativa, educativa e digitale della Germania e il raggiungimento di una transizione giusta e verde. Ciascuno richiederebbe investimenti pubblici finanziato da aumenti delle tasse o dal debito pubblico – che SPD e Verdi sono pronti a contemplare, ma l’FDP si oppone fermamente.

Sono finiti gli avanzi di bilancio di qualche anno fa. Invece, la prima coalizione a tre vie della Germania dagli anni ’50 dovrebbe affrontare l’aumento dei prezzi al consumo, la carenza di alloggi a prezzi accessibili, interruzioni dell’offerta globale e un incombente consumo energetico europeo. crisi. La pandemia persiste; i suoi effetti economici e sociali a lungo termine devono ancora manifestarsi. E mentre l’estrema destra Alternativa per la Germania ha perso seggi a livello nazionale, ha guadagnato terreno in due degli stati orientali strutturalmente più svantaggiati della Germania.

Come in altre nazioni occidentali, è probabile che queste tensioni interne agiscano da vincoli alla politica estera e di sicurezza del prossimo governo del paese. Il problema è che né la Germania né i suoi alleati possono permetterselo. Da gennaio, sarà il turno della Germania di presiedere il club del G-7 delle principali democrazie industriali, alle prese con un ordine internazionale logoro. Il presidente francese Emmanuel Macron cercherà la rielezione ad aprile in un concorso che potrebbe presentare due tenaci candidati di estrema destra. La sua sconfitta lascerebbe Berlino priva del suo partner più importante in Europa.

Altrove, altri guai sono in corso. governo della Polonia contesta apertamente lo Stato di diritto nell’UE. Il Regno Unito sta affrontando Bruxelles per il protocollo dell’Irlanda del Nord, mentre il ministro degli Esteri Liz Truss solo posato una strategia diplomatica che ha omesso ogni riferimento all’UE.

Gli Stati Uniti stanno conducendo una forza globale e postura nucleare recensioni che potrebbero avere un forte impatto sulla difesa e la deterrenza nell’alleanza occidentale. Ma anche l’amministrazione Biden è sotto assedio dall’estrema destra. Se dovesse perdere una o entrambe le sue maggioranze legislative a metà mandato del prossimo anno, la sua politica estera potrebbe diventare ancora più disgiunta.

Nessuno di questi disordini sfugge agli autoritari di Mosca e Pechino. Il Cremlino deride gli europei con la loro dipendenza dall’energia russa. La Cina raddoppia sull’intimidazione Taiwan. Tutto fa rabbrividire l’economia globale, dalla cui stabilità dipende come poche altre nazioni la Germania “campione dell’export”.

Può una coalizione “a semaforo” composta da SPD, Verdi e FDP all’altezza di queste sfide? Ci sono motivi per sperare. Olaf Scholz, ministro delle finanze e presunto cancelliere, è stato il motore della ripresa economica europea da 750 miliardi di euro programma in primavera, così come il recente internazionale accordo su un’aliquota minima dell’imposta sulle società. Voci chiave in tutte e tre le parti sono a favore di una risposta più dura e basata sui valori alla Cina.

Ma i negoziatori capiscono che la Germania deve essere il fornitore centrale di deterrenza terrestre in Europa – e dovrà investire nelle sue forze armate di conseguenza? Si rendono conto di quanto sia grande la posta in gioco dell’Europa nell’amministrazione Biden che non perda le sue lotte interne – e che possono aiutare assumendosi maggiori responsabilità per la sicurezza europea? Le loro piattaforme di campagna hanno offerto poche rassicurazioni sul fatto che lo facciano. Una cosa, intanto, è certa: il mondo non aspetterà il prossimo governo tedesco.


Happy

Happy

0 %


Sad

Sad

0 %


Excited

Excited

0 %


Sleepy

Sleepy

0 %


Angry

Angry

0 %


Surprise

Surprise

0 %

- Advertisement -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest News

Nella tradizione del Ringraziamento, Biden concede la grazia presidenziale a un tacchino; entrambi gli uccelli ottengono una tregua

Tuttavia, la tradizione di perdonare un tacchino non è diventata un evento annuale fino a anni dopo, quando il...

Il Nicaragua dice che lascerà l’Organizzazione degli Stati americani

MANAGUA, Nicaragua - Il governo del Nicaragua ha annunciato venerdì che si ritirerà dall'Organizzazione degli Stati americani, un organismo regionale che ha accusato il...

Il dibattito sulle armi nucleari in Germania tocca un nervo scoperto della NATO

Che cosa con il dittatore bielorusso Alexander Lukashenko che arma i migranti contro la Polonia, la Russia che ammassa truppe al confine con l'Ucraina...

Pneumatici dei palestinesi tagliati nel teso quartiere di Gerusalemme

La polizia israeliana ha sparato e ucciso Khazimia a settembre, quando avrebbe tentato di accoltellare un ufficiale nella Città Vecchia di Gerusalemme. Abu...

La FDA autorizza Pfizer-BioNTech, i booster Moderna per tutti gli adulti

Ma David Dowdy, un epidemiologo della Johns Hopkins, ha espresso scetticismo sul fatto che i booster possano influenzare il corso della pandemia. "Se...
- Advertisement -

More Articles Like This

- Advertisement -