Saturday, December 4, 2021
No menu items!
  • Notizia
0 0

Nonostante i voti, Biden non ha revocato le sanzioni di Trump a Cuba

Must Read

Nella tradizione del Ringraziamento, Biden concede la grazia presidenziale a un tacchino; entrambi gli uccelli ottengono una tregua

Tuttavia, la tradizione di perdonare un tacchino non è diventata un evento annuale fino a anni dopo, quando il...

Il Nicaragua dice che lascerà l’Organizzazione degli Stati americani

MANAGUA, Nicaragua - Il governo del Nicaragua ha annunciato venerdì che si ritirerà dall'Organizzazione degli Stati americani, un organismo...

Il dibattito sulle armi nucleari in Germania tocca un nervo scoperto della NATO

Che cosa con il dittatore bielorusso Alexander Lukashenko che arma i migranti contro la Polonia, la Russia che ammassa...
Read Time:7 Minute, 15 Second

Uno dei diplomatici più anziani di Cuba passa dallo spagnolo all’inglese quando descrive il ritmo con cui molti cubani si aspettavano che un nuovo presidente Biden allentasse le restrizioni sulla nazione insulare.

“Velocemente”, ha detto Carlos Fernández de Cossío. Biden aveva fatto una campagna con il voto di un rapido rollback di molte delle politiche più dure imposte a Cuba dal presidente Trump. Ma dopo quasi nove mesi dall’inizio dell’amministrazione Biden, poco è cambiato.

Per punire Cuba e guadagnare punti politici in Florida, Trump ha preso provvedimenti per invertire il disgelo diplomatico avviato dal presidente Obama. Trump ha sospeso le rimesse, i soldi che cubani americani e altri inviano a parenti e amici sull’isola; apportato drastici tagli ai viaggi dei cittadini statunitensi verso Cuba; bloccato alcune spedizioni di petrolio nel Paese; e, in uno degli ultimi giorni della sua amministrazione, ha inserito Cuba nella brevissima lista dei paesi che sponsorizzano il terrorismo.

Lungi dal revocare le sanzioni, tuttavia, l’amministrazione Biden le ha inasprite a luglio dopo la violenta repressione delle autorità cubane su rare manifestazioni antigovernative e l’arresto di centinaia di persone.

Nonostante le promesse all’inizio della presidenza di Biden che i limiti alle rimesse – a lungo una fonte chiave di reddito per molti cubani – sarebbero stati allentati, il Dipartimento di Stato ora dice solo che ha studiato la questione e ha inviato raccomandazioni alla Casa Bianca.

Un alto funzionario del Dipartimento di Stato in un’intervista ha rifiutato di dettagliare le raccomandazioni, ma ha affermato che l’obiettivo era quello di ottenere rimesse alla gente comune e non nelle mani del governo o dell’esercito cubano. Al Consiglio di sicurezza nazionale, il funzionario responsabile dell’America Latina, Juan Gonzalez, ha rifiutato tramite un portavoce di parlare con il Times. Le persone che hanno familiarità con la revisione del Dipartimento di Stato hanno affermato che le raccomandazioni includono idee solide, come l’uso di portafogli elettronici, che soddisferebbero gli obiettivi dichiarati.

Ma alcuni osservatori sospettano che l’amministrazione rimanga internamente in disaccordo su cosa fare riguardo alle rimesse e alla più ampia politica cubana.

“Non ci sono scuse per l’amministrazione Biden per non aver fatto qualcosa sulle rimesse”, ha detto Ted Henken, professore di studi latinoamericani al Baruch College che ha scritto molto sulla politica degli Stati Uniti riguardo a Cuba. “Hanno più paura di recitare e di sbagliare che di recitare”.

Alleviando le sanzioni, Biden potrebbe affrontare ricadute politiche tra i conservatori cubani americani che costituiscono un grande blocco elettorale nello stato campo di battaglia della Florida, nonché da legislatori come il senatore Marco Rubio (R-Fla.) e il senatore Robert Menendez (DN .J.), presidente della commissione per le relazioni estere del Senato.

I cubani, dai funzionari governativi ai comuni cittadini, sono frustrati. Le rimesse sono un’ancora di salvezza per molte famiglie. Funzionari statunitensi sostengono che parte del denaro delle rimesse viene scremato dal governo cubano, una preoccupazione che L’Avana dice essere esagerata.

I manifestanti anti-governativi alzano la mano mentre marciano all'Avana l'11 luglio.

I manifestanti antigovernativi marciano l’11 luglio all’Avana per protestare contro la carenza di cibo.

(Eliana Aponte / Associated Press)

La polizia in borghese cattura un manifestante anti-governativo all'Avana.

La polizia in borghese dell’Avana ha arrestato un manifestante durante le massicce manifestazioni di luglio.

(Ramon Espinosa / Associated Press)

Fernández de Cossío, che dirige la sezione del ministero degli Esteri cubano dedicata agli affari statunitensi, ha affermato che la copertura della repressione della protesta, che includeva immagini e video dei manifestanti picchiati, era esagerata. Ha sostenuto che l’amministrazione Biden è paralizzata dalla paura di rappresaglie politiche interne.

“Non possono fare nulla e rimangono popolari con quelli di Miami”, ha detto in un’intervista a margine della riunione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite del mese scorso. “Questa amministrazione non è stata in grado di trovare la sua voce per ciò che vuole fare con Cuba”.

La Florida meridionale e centrale ospita migliaia di persone fuggite dai governi comunisti o di sinistra a Cuba, Venezuela, Nicaragua e altrove. Nella campagna presidenziale del 2020, Trump ha capitalizzato la paura della sinistra dipingendo falsamente Biden e altri democratici come socialisti. Trump ha vinto lo stato.

La mancanza di azione di Biden su Cuba, che si trova a soli 90 miglia a sud degli Stati Uniti, è servita come un altro esempio per un piccolo ma crescente gruppo di esperti di politica estera che sostengono che molte delle politiche del presidente non sono così diverse da quelle di Trump.

Alcuni cubano americani affermano che la lentezza delle rimesse sta facendo meno danni al governo comunista o all’esercito che ai cubani medi dell’isola. Coloro che cercano di portare soldi a parenti e amici a Cuba devono fare i salti mortali e lavorare tramite terze parti, e anche in questo caso spesso non hanno successo.

“Non esiste un modo diretto per farlo, e il processo è intricato, costoso e ingombrante”, ha detto María Isabel Alfonso, una cubana americana che insegna cultura cubana al St. Joseph’s College di New York. Lavora con un gruppo che sostiene l’impegno con Cuba ma non sostiene il governo. I cittadini che affrontano una grave carenza di cibo, medicine e carburante stanno soffrendo di più, ha affermato.

Ma Javier Larrondo – che, in qualità di presidente di Prisoners Defenders, ha sostenuto decine di prigionieri politici detenuti a Cuba – ha detto che Biden è stato saggio a prendersi il suo tempo per affrontare il problema, perché è difficile aggirare gli sforzi del governo cubano per tagliare i soldi in entrata.

“Ha bisogno di trovare un equilibrio, come non danneggiare direttamente le persone riducendo il potere della dittatura”, ha detto Larrondo.

I funzionari del Dipartimento di Stato a luglio hanno formato una task force con rappresentanti del Dipartimento del Tesoro e di altre agenzie, che si sono consultati con esperti esterni per raccomandazioni sulle rimesse. L’obiettivo è “sostenere il popolo cubano tenendo il regime responsabile”, ha detto il funzionario dello Stato, parlando a condizione di anonimato, in linea con il protocollo del governo.

Un’area in cui sembra probabile che l’amministrazione si muova più rapidamente è il ripopolamento dell’ambasciata americana all’Avana.

Obama ha riaperto l’ambasciata nel 2015, un passo importante per porre fine a mezzo secolo di tensioni della Guerra Fredda. Ma lo staff si è ridotto in parte a causa della decisione di Trump di congelare le relazioni. Quindi, il personale statunitense è stato ritirato dopo che diplomatici e altri hanno riferito di problemi medici inspiegabili; la misteriosa malattia, che ha danneggiato i diplomatici statunitensi in tutto il mondo, è ora nota come sindrome dell’Avana.

Nelle prossime settimane, gli Stati Uniti invieranno più diplomatici all’Avana e permetteranno loro di portare i coniugi, un’inversione delle regole dell’era Trump. Senza uno staff completo dell’ambasciata, i cittadini cubani non possono ottenere visti statunitensi senza recarsi in un paese terzo.

L’amministrazione insiste anche per l’accesso senza censure a Internet per i cittadini cubani, che segnalano frequenti tagli al servizio che molti pensano siano volti a mettere a tacere i dissidenti. Il governo cubano accusa un sistema debole e interruzioni elettriche.

Per circa 60 anni, da quando la Rivoluzione cubana ha portato al potere Fidel Castro, le successive amministrazioni statunitensi hanno, in varia misura, cercato cambiamenti all’Avana, quasi sempre senza successo.

“Daremo un’occhiata da vicino a ciò che ha e non ha funzionato in passato, e sfortunatamente, nel caso di Cuba, potrebbero esserci più cose che non hanno funzionato di quelle che hanno funzionato”, il portavoce del Dipartimento di Stato Ned Price detto della revisione prima che le raccomandazioni fossero fatte alla Casa Bianca.

La scorsa settimana, Price ha confermato che le raccomandazioni sulle rimesse sono state inviate alla Casa Bianca “un certo numero di settimane fa”, ma non ha offerto alcuna tempistica per quando si potrebbe intraprendere un’azione. “È un problema che non è semplice”, ha detto.

Le sanzioni statunitensi complicano gli sforzi di altri paesi per commerciare e trattare con Cuba, perché quei governi rischiano di entrare in conflitto con Washington.

Fernández de Cossío ha affermato che i cubani sono particolarmente addolorati per essere stati inseriti nella lista degli stati sponsor del terrorismo, insieme a Corea del Nord, Iran e Siria. Mettere Cuba in quel club, ha detto, è ingiusto e non supportato dai fatti.

Biden e altri hanno criticato la mossa, che Trump ha fatto otto giorni prima di lasciare l’incarico. Ma la nuova amministrazione deve ancora prendere provvedimenti per invertire la rotta.


Happy

Happy

0 %


Sad

Sad

0 %


Excited

Excited

0 %


Sleepy

Sleepy

0 %


Angry

Angry

0 %


Surprise

Surprise

0 %

- Advertisement -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest News

Nella tradizione del Ringraziamento, Biden concede la grazia presidenziale a un tacchino; entrambi gli uccelli ottengono una tregua

Tuttavia, la tradizione di perdonare un tacchino non è diventata un evento annuale fino a anni dopo, quando il...

Il Nicaragua dice che lascerà l’Organizzazione degli Stati americani

MANAGUA, Nicaragua - Il governo del Nicaragua ha annunciato venerdì che si ritirerà dall'Organizzazione degli Stati americani, un organismo regionale che ha accusato il...

Il dibattito sulle armi nucleari in Germania tocca un nervo scoperto della NATO

Che cosa con il dittatore bielorusso Alexander Lukashenko che arma i migranti contro la Polonia, la Russia che ammassa truppe al confine con l'Ucraina...

Pneumatici dei palestinesi tagliati nel teso quartiere di Gerusalemme

La polizia israeliana ha sparato e ucciso Khazimia a settembre, quando avrebbe tentato di accoltellare un ufficiale nella Città Vecchia di Gerusalemme. Abu...

La FDA autorizza Pfizer-BioNTech, i booster Moderna per tutti gli adulti

Ma David Dowdy, un epidemiologo della Johns Hopkins, ha espresso scetticismo sul fatto che i booster possano influenzare il corso della pandemia. "Se...
- Advertisement -

More Articles Like This

- Advertisement -