Tuesday, November 30, 2021
No menu items!
  • Notizia
0 0

Pressioni di Filibuster mentre il disegno di legge sui diritti di voto è pronto per il voto del Senato

Must Read

Nella tradizione del Ringraziamento, Biden concede la grazia presidenziale a un tacchino; entrambi gli uccelli ottengono una tregua

Tuttavia, la tradizione di perdonare un tacchino non è diventata un evento annuale fino a anni dopo, quando il...

Il Nicaragua dice che lascerà l’Organizzazione degli Stati americani

MANAGUA, Nicaragua - Il governo del Nicaragua ha annunciato venerdì che si ritirerà dall'Organizzazione degli Stati americani, un organismo...

Il dibattito sulle armi nucleari in Germania tocca un nervo scoperto della NATO

Che cosa con il dittatore bielorusso Alexander Lukashenko che arma i migranti contro la Polonia, la Russia che ammassa...
Read Time:5 Minute, 54 Second

Un disegno di legge per stabilire il giorno delle elezioni come un giorno festivo e creare standard minimi per l’accesso al voto a livello nazionale dovrebbe morire al Senato mercoledì pomeriggio, una mossa che probabilmente intensificherà la pressione dei progressisti sui leader democratici per eliminare l’ostruzionismo.

Il Legge sulla libertà di voto, che creerebbe anche un percorso per contestare le nuove leggi sul voto nella corte federale e richiede ulteriori informazioni sulla spesa per la campagna elettorale e sulla raccolta fondi, è stato ampiamente considerato dai sostenitori come la migliore possibilità per proteggere i diritti di voto prima delle elezioni di medio termine del 2022. Il senatore Joe Manchin III della West Virginia, un democratico moderato chiave che si oppone all’abolizione dell’ostruzionismo, ha co-sponsorizzato il disegno di legge e ha cercato di includere disposizioni che garantissero il sostegno repubblicano.

Ma all’inizio di mercoledì, il disegno di legge non sembra soddisfare la soglia di 60 voti necessaria per aggirare l’ostruzionismo repubblicano e porre fine al dibattito, che consentirebbe quindi alla legislazione di passare all’aula del Senato dove il vicepresidente Kamala Harris potrebbe esprimere il voto decisivo nella camera divisa in modo uniforme.

Martedì il leader della maggioranza al Senato Chuck Schumer di New York disse il disegno di legge “rafforzerebbe la nostra democrazia, proteggerebbe il voto e rinnoverebbe la fiducia del popolo americano nelle nostre elezioni”.

In una lettera ai colleghi della scorsa settimana, Schumer ha applaudito Manchin per aver raggiunto la navata, dicendo che “è stato impegnato in conversazioni con i nostri colleghi repubblicani nella speranza di avanzare soluzioni su base bipartisan per garantire a tutti gli americani di far sentire la loro voce nella nostra democrazia. “

Schumer si è detto fiducioso che i repubblicani sarebbero “venuti al tavolo per avere [a] conversazione e almeno votare per aprire il dibattito”.

Il leader della minoranza al Senato Mitch McConnell (R-Ky.), tuttavia, in una dichiarazione della scorsa settimana ha definito il disegno di legge “potere partigiano senza precedenti per gestire le elezioni in tutta l’America” ​​e che “non andrà da nessuna parte”.

Da quando la Corte Suprema nel 2013 ha sventrato componenti chiave del Voting Rights Act del 1965, i Democratici hanno cercato di approvare una legislazione federale che regolasse le modifiche statali alle procedure di voto e ampliasse l’accesso alle urne. Dopo che i sostenitori dell’allora presidente Trump hanno lanciato un assalto mortale al Campidoglio degli Stati Uniti, motivato in gran parte dalla ripetuta falsa affermazione di Trump secondo cui Joe Biden avrebbe rubato le elezioni del 2020, dozzine di legislature statali controllate dai repubblicani hanno proposto nuove restrizioni che limitano l’accesso al voto, citando la necessità di “integrità di votosì.” La loro spinta è arrivata nonostante non ci fossero prove di diffusi brogli elettorali. Gli esperti dicono che le nuove leggi hanno un impatto sproporzionato sulle persone di colore.

Tra le nuove leggi, nel Texas, una misura renderà illegale per i funzionari locali inviare domande di voto per corrispondenza non richieste, limitare il voto anticipato e le opzioni di voto per corrispondenza ed espandere l’autonomia degli osservatori partigiani dei sondaggi all’interno dei centri elettorali. La Florida, nel frattempo, si è anche mossa per limitare le opzioni di voto per posta, anche chi può raccogliere le schede elettorali e quando e dove possono essere utilizzate le cassette postali. In Georgia, una legge consente ora al consiglio elettorale statale, attualmente controllato dai repubblicani, di rilevare gli uffici elettorali locali e rimuovere e sostituire i funzionari elettorali.

Questo sforzo a livello statale ha portato i Democratici della Camera ad approvare progetti di legge di ampia portata che cercherebbero di scavalcare alcune delle nuove restrizioni proteggendo la registrazione nello stesso giorno e le disposizioni sul voto per corrispondenza, implementando un sistema nazionale di registrazione degli elettori e commissioni di riorganizzazione indipendenti e richiedendo afferma di ottenere approvazione da un tribunale federale o dal Dipartimento di Giustizia prima di modificare le pratiche che potrebbero influire sui diritti di voto. Uno dei disegni di legge, il For the People Act, è andato anche oltre, richiedendo ai candidati presidenziali di divulgare le dichiarazioni dei redditi e cercando una revisione della riforma finanziaria della campagna.

Manchin non era d’accordo con molte disposizioni in queste fatture; e i Democratici del Senato, che non possono permettersi di perdere nemmeno un membro del partito, hanno cercato di salvare l’agenda del loro partito approvando un disegno di legge di compromesso ridotto che includeva disposizioni, come la definizione di standard per i requisiti di identificazione degli elettori statali, per ottenere il sostegno suo e di alcuni repubblicani. A differenza del disegno di legge John R. Lewis Voting Rights Advancement Act della Camera, la legislazione del Senato non richiede agli stati di pre-clear modifiche nelle procedure di voto.

McConnell ha affermato che il disegno di legge approvato da Manchin è un riconfezionamento del disegno di legge della Camera e che è “solo un compromesso tra [Democrats].”

“Non è un compromesso per la sinistra e l’estrema sinistra discutere quanto potere dovrebbero prendere”, ha detto McConnell.

Ben Jealous, presidente di People for the American Way, un gruppo di advocacy progressista, ha chiesto la fine dell’ostruzionismo, prima di essere arrestato martedì pomeriggio durante una manifestazione davanti alla Casa Bianca.

Ha esortato Biden a “farsi avanti, o i diritti di voto moriranno sotto il suo controllo”, aggiungendo: “Il vicepresidente Kamala Harris e [Schumer] hanno fatto il loro lavoro. Hanno un consenso. Hanno 51 voti. Hanno abbastanza da passare. E in America, le maggioranze dovrebbero avere importanza”.

“Ehi, Joe”, disse Jealous, “l’ostruzionismo deve andarsene”.

Il senatore Angus King, un indipendente dal Maine, ha detto MSNBC martedì che, come Manchin, si preoccupa di eliminare l’ostruzionismo per far passare la politica.

“Ma per me, questo [voting rights bill] è una categoria completamente diversa”, ha detto King. “Se devo scegliere tra la democrazia e una regola del Senato, è una decisione abbastanza facile, penso.”

Martedì, Biden, ha parlato con i co-sponsor del progetto di legge Democratic Sens. Raphael Warnock della Georgia e Alex Padilla della California. Il vicepresidente Kamala Harris ha parlato al telefono con King e Democratic Sens. Jon Ossoff della Georgia e Amy Klobuchar del Minnesota su quella che un funzionario della Casa Bianca definisce una “priorità obbligatoria”.

Il segretario stampa della Casa Bianca Jen Psaki ha affermato che se il voto fallisce, “i democratici dovrebbero determinare un percorso alternativo in avanti”. Psaki ha rifiutato di dettagliare come potrebbe essere quel percorso. Biden si oppone all’abolizione dell’ostruzionismo.

Avv. Il generale Merrick Garland a giugno ha promesso che il Dipartimento di Giustizia avrebbe esaminato le nuove leggi statali “che cercano di frenare l’accesso degli elettori, e dove vediamo violazioni della legge federale, non esiteremo ad agire”. Il reparto a giugno sfidato una nuova legge della Georgia nella corte federale in quanto discrimina gli elettori neri.


Happy

Happy

0 %


Sad

Sad

0 %


Excited

Excited

0 %


Sleepy

Sleepy

0 %


Angry

Angry

0 %


Surprise

Surprise

0 %

- Advertisement -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest News

Nella tradizione del Ringraziamento, Biden concede la grazia presidenziale a un tacchino; entrambi gli uccelli ottengono una tregua

Tuttavia, la tradizione di perdonare un tacchino non è diventata un evento annuale fino a anni dopo, quando il...

Il Nicaragua dice che lascerà l’Organizzazione degli Stati americani

MANAGUA, Nicaragua - Il governo del Nicaragua ha annunciato venerdì che si ritirerà dall'Organizzazione degli Stati americani, un organismo regionale che ha accusato il...

Il dibattito sulle armi nucleari in Germania tocca un nervo scoperto della NATO

Che cosa con il dittatore bielorusso Alexander Lukashenko che arma i migranti contro la Polonia, la Russia che ammassa truppe al confine con l'Ucraina...

Pneumatici dei palestinesi tagliati nel teso quartiere di Gerusalemme

La polizia israeliana ha sparato e ucciso Khazimia a settembre, quando avrebbe tentato di accoltellare un ufficiale nella Città Vecchia di Gerusalemme. Abu...

La FDA autorizza Pfizer-BioNTech, i booster Moderna per tutti gli adulti

Ma David Dowdy, un epidemiologo della Johns Hopkins, ha espresso scetticismo sul fatto che i booster possano influenzare il corso della pandemia. "Se...
- Advertisement -

More Articles Like This

- Advertisement -