Monday, November 29, 2021
No menu items!
  • Notizia
0 0

Abcarian: I terribili echi della tragedia di Trayvon Martin nel processo agli uomini che hanno ucciso Ahmaud Arbery

Must Read

Nella tradizione del Ringraziamento, Biden concede la grazia presidenziale a un tacchino; entrambi gli uccelli ottengono una tregua

Tuttavia, la tradizione di perdonare un tacchino non è diventata un evento annuale fino a anni dopo, quando il...

Il Nicaragua dice che lascerà l’Organizzazione degli Stati americani

MANAGUA, Nicaragua - Il governo del Nicaragua ha annunciato venerdì che si ritirerà dall'Organizzazione degli Stati americani, un organismo...

Il dibattito sulle armi nucleari in Germania tocca un nervo scoperto della NATO

Che cosa con il dittatore bielorusso Alexander Lukashenko che arma i migranti contro la Polonia, la Russia che ammassa...
Read Time:5 Minute, 12 Second

Mentre guardo il processo di tre uomini bianchi accusati dell’omicidio di Ahmaud Arbery, un giovane uomo di colore che era uscito per fare jogging in un sobborgo costiero della Georgia quando gli sono piombati addosso con camion e pistole, non posso fare a meno di vedere dei paralleli con la morte del diciassettenne Trayvon Martin, che è stato ucciso nel 2012 a Sanford, in Florida, in circostanze simili.

Trayvon è stato assalito da George Zimmerman, allora 28enne, un capitano di guardia di quartiere che ha deciso che Trayvon non aveva buone intenzioni.

In effetti, Trayvon stava tornando da un minimarket a casa della fidanzata di suo padre. Era armato con Skittles e un drink, ed era al telefono.

Zimmerman ha chiamato il 911 per avvisare la polizia di “una persona sospetta” che camminava lungo il marciapiede. Cosa ha insospettito Trayvon?

Il colore della sua pelle?

Che la sua felpa è stata tirata su?

Zimmerman è stato detto dall’operatore del 911 di rimanere nella sua auto per aspettare la polizia. Invece, ha camminato dietro a Trayvon, che ha detto al suo amico di essere seguito. C’è stato un alterco fisico e Zimmerman ha ucciso l’adolescente.

Il capo della polizia locale non ha sporto denuncia contro Zimmerman, dicendo che non c’era modo di smentire la sua affermazione di legittima difesa.

Tale decisione ha suscitato indignazione nazionale, comprese manifestazioni come la Million Hoodie March a New York City. L’FBI e il Dipartimento di Giustizia hanno avviato un’indagine. Il presidente Obama è intervenuto, dicendo: “Se avessi un figlio, assomiglierebbe a Trayvon”.

Dopo settimane di pressioni politiche, il governatore della Florida ha nominato un procuratore speciale, che ha accusato Zimmerman di omicidio di secondo grado.

Nel luglio 2013, una giuria di sei donne, di cui cinque bianche, lo ha assolto.

::

Non capirò mai come una giuria non sia stata in grado di vedere che Zimmerman ha progettato l’intera tragedia ed è stato responsabile della creazione della situazione che ha lasciato Trayvon morto.

Com’è che un uomo segue e intimidisce un adolescente nero, inizia una rissa, viene picchiato dal bambino terrorizzato, uccide il giovane e si scopre che era nei suoi diritti? Com’è possibile che un uomo crei le stesse circostanze in cui gli è permesso uccidere in nome dell’autodifesa?

In tutto il paese, a Oakland, una donna di colore di nome Alicia Garza è stata devastata dal verdetto di Zimmerman. Si è collegata a Facebook e ha scritto un post appassionato, concludendo “I neri, ti amo. Le nostre vite contano.” La sua amica Patrisse Cullors a Los Angeles ha trasformato il sentimento in un hashtag, #BlackLivesMatter. Il loro amico Opale Tometi li ha aiutati a spargere la voce sui social media.

Nacque così uno dei movimenti per la giustizia sociale più importanti e consequenziali nella storia della nostra nazione.

Le vite dei neri contano” è diventato un grido di battaglia come una successione di omicidi tristemente familiari di neri disarmati, documentati sulle fotocamere dei cellulari e diffusi dai social media, spiegati settimana dopo settimana, culminati per molti nel deprecabile omicidio di George Floyd, che ha scatenato proteste in tutto il paese e il mondo.

È in questo contesto – una maggiore consapevolezza della violenza razzista implacabile, del razzismo sistemico e del privilegio bianco – che Gregory McMichael, suo figlio Travis McMichael e il loro vicino William “Roddie” Bryan Jr. sono sotto processo nella contea di Glynn, in Georgia.

Il trio è accusato dell’omicidio di Arbery, un ex giocatore di football del liceo che stava facendo jogging in un quartiere chiamato Satilla Shores vicino alla città di Brunswick. Dicono di aver agito per legittima difesa.

Arbery è stato visto curiosare nella casa di un vicino che era in costruzione. Gli imputati affermano di ritenere che fosse responsabile di una serie di recenti furti con scasso nel quartiere. I loro avvocati difensori hanno affermato stavano effettuando l’arresto di un cittadino, anche se il primo ufficiale sulla scena ha testimoniato che Bryan gli ha detto che non aveva mai pronunciato quelle parole ad Arbery.

Secondo notizie , la polizia ha detto che c’è stata una sola segnalazione di un’irruzione nelle settimane prima dell’omicidio: Travis McMichael ha affermato che una pistola è stata rubata dal suo camion aperto.

Dieci settimane dopo l’uccisione di Arbery, è emerso un dannato video sul cellulare, che mostra gli ultimi istanti di vita del giovane. Sembrava fosse stato inscatolato da un camion, poi ucciso dopo aver cercato di spingere via un fucile che Travis McMichael aveva puntato su di lui.

Il video è stato girato da Bryan, che ha affermato di essere stato semplicemente uno spettatore, ma che secondo i pubblici ministeri si è unito all’inseguimento e ha cercato di “confinare e trattenere” Arbery con il suo veicolo.

Se il video non fosse mai diventato pubblico, chissà se sarebbero mai state presentate accuse?

Il processo è già stato contaminato dall’odore del razzismo.

La giuria è composta da 11 bianchi e un solo nero. I pubblici ministeri hanno accusato la difesa di colpire potenziali giurati neri in base alla loro razza – il che è illegale – ma il giudice ha respinto la richiesta. E ancora, ha affermato il giudice, “Questa corte ha riscontrato che sembra esserci una discriminazione intenzionale”.

Giovedì, durante una pausa del processo, uno degli avvocati della difesa ha contestato la presenza in aula del reverendo Al Sharpton, invitato dalla famiglia Arbery.

“Non vogliamo che altri pastori neri entrino qui”, ha detto Kevin Gough, che ha mostrato un’incredulità ancora più mozzafiato quando ha aggiunto: “Se la gente è venuta qui vestita come il colonnello Sanders con maschere bianche sedute dietro, voglio dire…”

Quando sento quel tipo di razzismo nemmeno sottile, mi chiedo quanto siano cambiate le cose in questo paese da quando l’assassino di Trayvon Martin è stato assolto.

La condanna dell’assassino di George Floyd è stata solo un momento fugace nella storia della lotta per i diritti civili?

Avremo la nostra risposta quando la giuria della Georgia, per lo più bianca, prenderà il suo posto.

@AbcarianLAT


Happy

Happy

0 %


Sad

Sad

0 %


Excited

Excited

0 %


Sleepy

Sleepy

0 %


Angry

Angry

0 %


Surprise

Surprise

0 %

- Advertisement -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest News

Nella tradizione del Ringraziamento, Biden concede la grazia presidenziale a un tacchino; entrambi gli uccelli ottengono una tregua

Tuttavia, la tradizione di perdonare un tacchino non è diventata un evento annuale fino a anni dopo, quando il...

Il Nicaragua dice che lascerà l’Organizzazione degli Stati americani

MANAGUA, Nicaragua - Il governo del Nicaragua ha annunciato venerdì che si ritirerà dall'Organizzazione degli Stati americani, un organismo regionale che ha accusato il...

Il dibattito sulle armi nucleari in Germania tocca un nervo scoperto della NATO

Che cosa con il dittatore bielorusso Alexander Lukashenko che arma i migranti contro la Polonia, la Russia che ammassa truppe al confine con l'Ucraina...

Pneumatici dei palestinesi tagliati nel teso quartiere di Gerusalemme

La polizia israeliana ha sparato e ucciso Khazimia a settembre, quando avrebbe tentato di accoltellare un ufficiale nella Città Vecchia di Gerusalemme. Abu...

La FDA autorizza Pfizer-BioNTech, i booster Moderna per tutti gli adulti

Ma David Dowdy, un epidemiologo della Johns Hopkins, ha espresso scetticismo sul fatto che i booster possano influenzare il corso della pandemia. "Se...
- Advertisement -

More Articles Like This

- Advertisement -