Tuesday, November 30, 2021
No menu items!
  • Notizia
0 0

Travis Scott ha cercato di elevare Houston. L’ha deluso?

Must Read

Nella tradizione del Ringraziamento, Biden concede la grazia presidenziale a un tacchino; entrambi gli uccelli ottengono una tregua

Tuttavia, la tradizione di perdonare un tacchino non è diventata un evento annuale fino a anni dopo, quando il...

Il Nicaragua dice che lascerà l’Organizzazione degli Stati americani

MANAGUA, Nicaragua - Il governo del Nicaragua ha annunciato venerdì che si ritirerà dall'Organizzazione degli Stati americani, un organismo...

Il dibattito sulle armi nucleari in Germania tocca un nervo scoperto della NATO

Che cosa con il dittatore bielorusso Alexander Lukashenko che arma i migranti contro la Polonia, la Russia che ammassa...
Read Time:10 Minute, 13 Second

La drammaturga ShaWanna Renee Rivon stava parlando alla sua alma mater – l’Università di Houston – qualche mese fa quando uno studente le disse che non sarebbe stato in grado di partecipare al suo prossimo workshop di scrittura: stava andando all’Astroworld Festival di Travis Scott.

“Si aspettava qualcosa di storico. L’ho visto sul suo viso. Era solo un senso di orgoglio”, ha detto Rivon.

Quando si è diffusa la notizia che il concerto del 5 novembre era diventato mortale, causando alla fine nove vittime, Rivon si è precipitato a controllare lo studente. È sopravvissuto, ha detto, ma è stato scosso. Così come molti abitanti di Houston che erano orgogliosi di Scott e della sua rivisitazione del parco a tema urbano della Space City che un tempo sorgeva accanto all’Astrodome e ha plasmato l’infanzia attraverso le linee di razza e classe.

AstroWorld è stato raso al suolo nel 2006, quando Scott, all’anagrafe Jacques Bermon Webster II, aveva 15 anni. Ma il suo ricordo incombeva su di lui e sugli altri abitanti di Houston. Con un cenno nostalgico, ha intitolato il suo album del 2018 “Astroworld” e ha lanciato il suo festival musicale di due giorni con lo stesso nome nell’ex sito del parco a tema lo stesso anno, rendendo il cancello d’ingresso un incrocio tra la sua immagine e una delle attrazioni iconiche , il ciclone del Texas.

Il parco di circa cento acri aperto nel 1968 accanto al Interstatale 610 anello che circonda il centro. Le giostre includevano il Texas Cyclone, un ottovolante in legno modellato su quello di New York Coney Island Cyclone – e Thunder River, considerata la prima corsa fluviale al mondo quando è stata aperta nel 1980. È cresciuta fino a includere un parco acquatico e una discoteca, Studio A, che trasmetteva uno spettacolo sulla televisione locale, “Videocity”.

“Quando arrivavi a una certa età, in estate, prendevamo un abbonamento estivo. I tuoi genitori ti avrebbero portato lassù ed era solo un posto dove stare “, ha detto Rivon, 43 anni, che ha ricordato di aver ballato al club. “Era solo un senso di libertà”.

Il Southern Star Amphitheatre del parco ha ospitato artisti tra cui i Beach Boys, i Grateful Dead e gli AC/DC, introducendo molti giovani di Houston – in un’era prima di Internet e della musica in streaming – a generi che non avevano mai sentito, ha detto John Chiles, professore a contratto nel programma di studi afroamericani dell’Università di Houston.

Houston è una città scolpita in quartieri, dalle ville di River Oaks e Rice Village agli appartamenti a basso reddito di Greenspoint e Sharpstown. Era anche originariamente diviso in reparti, che spesso erano correlati alle comunità etniche. Il quinto reparto era latino; il Terzo Rione – dove viveva la nonna di Scott e a cui fa spesso riferimento nelle sue canzoni – era storicamente nero.

Per molti, AstroWorld ha trasceso quelle divisioni, ha detto Chiles. Gli abitanti di Houston non sono cresciuti solo frequentando il parco a tema, che alla fine è stato incluso da Six Flags, ha detto; lavoravano lì, spesso insieme a persone provenienti da parti completamente diverse della città.

“AstroWorld è davvero intessuto nella comunità di Houston”, ha detto Chiles, 58 anni.

Dopo la micidiale calca di folla al festival durante il set di Scott, Chiles ha detto: “i cittadini di Houston hanno il cuore spezzato”.

“Risale al fatto che AstroWorld è stata un’esperienza positiva per così tanti”, ha detto.

Chiles ha affermato che gli abitanti di Houston non stanno solo seguendo le indagini in corso, guidate dalla polizia, ma anche “la prendono sul personale”.

“C’è un grande orgoglio qui, specialmente nella comunità hip-hop”, ha detto Chiles, che insegna sulle leggende hip-hop di Houston, invitando artisti locali a parlare alla sua classe.

Beyoncé è cresciuta nel Terzo Rione e il nome lo controlla nelle sue canzoni come fa Scott (è anche noto per visitare Frenchy’s Chicken e Shipley Do-Nuts, portando la fidanzata Kylie Jenner, che ha pubblicato delle ciambelle su Instagram). Anche Megan Thee Stallion è cresciuta a Houston e dovrebbe laurearsi il mese prossimo presso l’alma mater di Chiles nel Third Ward, la Texas Southern University, una scuola storicamente nera. Ma nessuno dei due ha creato un festival musicale delle dimensioni di Astroworld, che ha debuttato nel 2018, è tornato nel 2019, poi è stato rinviato l’anno scorso a causa della pandemia.

Un visitatore scrive una nota in un memoriale al di fuori del festival Astroworld annullato a Houston, in Texas.

Un visitatore scrive una nota in un memoriale fuori dall’Astroworld Festival annullato il 7 novembre.

(Alex Bierens de Haan / Getty Images)

A differenza di altre “superstar del pop”, Scott ha usato la sua musica, e l’Astroworld Festival in particolare, per attirare artisti di altri generi a Houston, Chiles ha detto: Oltre agli stand hip-hop come Drake e Young Thug, la formazione di quest’anno includeva Bad Bunny ; Domare l’Impala; Terra, vento e fuoco; e SZA. La gente del posto ha anche notato che Scott donava in altri modi, a enti di beneficenza e in particolare ai giovani, ha detto Chiles. Il sindaco Sylvester Turner ha dato a Scott una chiave della città un anno dopo il suo primo Astroworld Festival.

“Le persone che conoscono Travis Scott sanno che è una brava persona. Fa un sacco di cose qui in silenzio “ Chiles ha detto, notando che Scott si è unito a sua nonna per dedicare uno degli otto giardini della scuola pubblica di Houston che la sua fondazione ha aiutato a costruire giorni prima di Astroworld.

Chiles, che ha incontrato il capo della polizia di Houston Troy Finner, ha detto che “è uscito dai ranghi; ci tiene.” Ma era turbato nel vedere Finner e altri funzionari incolpare Scott per non aver chiuso il concerto (Finner ha sottolineato in un briefing di mercoledì che Scott aveva l’autorità per fermare lo spettacolo).

“Dobbiamo guardare alla volontà della folla di essere gestiti”, ha detto Chiles. “Questo è successo a Houston, ma questo non è un problema di Houston”.

Molte delle star dell’hip-hop di Houston, tra cui Paul Wall e Slim Thug, sono rimaste in silenzio dopo il disastro di Astroworld. Il rapper Bun B, noto anche come Bernard Freeman, 48 anni, è andato su Instagram Live da Houston lunedì per parlare della tragedia.

“La città ha a che fare con molto”, ha detto. “Non ero nemmeno lì e mi sento in un certo modo… estremamente emozionato per la situazione.”

Bun B ha detto che i suoi cari che erano al festival erano al sicuro, ma ha notato quanti traumi hanno vissuto tutte le persone coinvolte. Ha detto di essere volato da Houston a Los Angeles lo scorso fine settimana per il ComplexCon con gli spettatori che stavano tornando in California dopo aver frequentato Astroworld, e un giovane sembrava particolarmente traumatizzato, indossando le cuffie nell’aereo, “cercando di elaborarlo attraverso la musica di Travis Scott, che era il suo tutta la ragione per andare.”

“Cosa non stiamo ottenendo come comunità con questo? Abbiamo mandato i nostri figli, e intendo collettivamente, da tutto il mondo”, ha detto Bun B.

Il disc jockey di Houston Michael Pierangeli, che ha partecipato a tutti e tre i festival Astroworld, ha affermato che la folla è stata più intensa quest’anno.

“L’attesa era ovviamente più alta perché siamo nel mezzo di una pandemia, questo è il primo grande evento al di fuori ed è Travis Scott. Ci sono un sacco di persone che arrivano da ogni parte”, ha detto Pierangeli, 30 anni.

L’avvocato di Houston Tony Buzbee, un ex candidato sindaco repubblicano e residente a River Oaks, è cresciuto andando al parco AstroWorld.

“C’è quella nostalgia”, ha detto Buzbee. “La maggior parte delle persone che sono andate a quel concerto non sanno cosa fosse AstroWorld, ma le persone che gestiscono la città lo sanno.”

Buzbee ha detto di aver permesso ai suoi figli adolescenti di partecipare al festival nel 2019, ma si sono sentiti insicuri e non sono tornati. Buzbee rappresenta la famiglia di una delle persone uccise questo mese, il ventunenne Axel Acosta, e ha affermato di ritenere responsabili sia gli organizzatori che Scott.

“Non puoi incoraggiare le persone a ribellarsi. Non puoi fare queste cose da persona responsabile, non importa quanto tu sia popolare, non importa se ne sei la genesi, non importa se il sindaco ti ha dato la chiave della città e interrompono il traffico per darti un posto speciale per parcheggiare la tua Lamborghini”, ha detto Buzbee. “È andato a un after-party dopo questo concerto? Glielo chiederò quando lo deposerò”.

Houston, la quarta città più grande degli Stati Uniti, è anche considerata da molti la più diversificata. Ciò si è riflesso nella folla di Astroworld e nelle vittime, che includevano partecipanti neri, bianchi, latini e indiani americani, dai 14 ai 27 anni.

Tra loro c’era Bharti Shahani, 22 anni, i cui genitori erano emigrati dall’India, si erano stabiliti a Houston, avevano aperto un negozio di abbigliamento e l’avevano mandata alla Texas A&M University.

“Houston è una comunità diversificata di immigrati, persone che cercano migliori opportunità per le prossime generazioni”, ha detto uno degli avvocati di Shahanis, Mohammed Nabulsi, mentre si trovava accanto a loro durante un briefing giovedì. “Bharti ha svolto il ruolo che giocano i fratelli maggiori della prima generazione: sono il collante della famiglia, sono i collegamenti, i mentori…. Questo è ciò che non solo la famiglia Shahani ha perso, ma ciò che ha perso tutta la nostra comunità: una stella luminosa”.

L’avvocato James Lassiter, il cui studio rappresenta la famiglia, ha ricordato di essere andato ad AstroWorld da bambino, di come il parco fosse “sempre stato un simbolo della famiglia e di tutte le cose buone di Houston”.

Lassiter ha detto che anche suo figlio diciassettenne era al festival e “Sono stato benedetto che sia tornato a casa quella notte”.

Ezra Blount, un bambino di 9 anni che ha frequentato Astroworld con suo padre, è rimasto in condizioni critiche in un ospedale di Houston venerdì dopo essere stato calpestato durante la cotta, ha detto sua nonna Tericia Blount, che vive nei sobborghi di Houston.

Blount, 52 anni, un’infermiera in pensione, era al Texas Children’s Hospital, dove ha detto che i medici stavano cercando di togliere a Ezra i farmaci che lo avevano tenuto in coma per una settimana mentre affrontavano il gonfiore al cervello e ai problemi cardiaci.

Ha detto che suo figlio aveva portato Ezra all’Astroworld perché Scott lo aveva classificato come un evento familiare.

“Aveva la pittura del viso per i bambini, ruote panoramiche e giostre”, ha detto. “Si diceva che fosse un evento familiare per tutte le età. Quindi penseresti che possiamo andare tutti, lui e suo figlio, a legare. E poi tutto il tuo mondo è completamente capovolto”.

Blount ha detto che la famiglia, che ha assunto l’avvocato Ben Crump, vuole che tutte le persone coinvolte siano ritenute responsabili, incluso Scott.

“Avrebbe potuto smettere”, ha detto Blount. “Ha visto delle cose, ma ha continuato ad andare avanti”.

Venerdì sera, una settimana dopo il concerto, un memoriale al recinto dell’Astroworld Festival era cresciuto fino a includere fotografie dei morti, cartoline, palloncini e centinaia di mazzi di fiori.

All’imbrunire, Toni Tacorda era l’unico visitatore. La studentessa dell’Università di Houston ha affermato di aver lavorato per la sicurezza al concerto ed è venuta a porgere i suoi rispetti a nome del suo team di sicurezza, che vive in tutto lo stato. Ha detto che uno di loro, un diciottenne, aveva estratto il corpo del quattordicenne che era morto.

“Potevamo salvare solo così tante persone”, ha detto Tacorda, 21 anni. “Stavamo facendo il nostro lavoro”.

Tacorda si trasferì a Houston dalle Filippine all’età di 6 anni e lo considerava un luogo accogliente. È stata rincuorata nel vedere che il memoriale era cresciuto man mano che le persone aggiungevano tributi.

“Questa è la cosa della mia città: c’è sempre qualcuno lì per te”, ha detto.

Ha partecipato agli ultimi due concerti di Astroworld ed è stata ispirata dall’ascesa di Scott, ma non pensava che potesse salvare il festival da una simile tragedia.

“Astroworld non accadrà di nuovo”, ha detto. “Sarà un altro disastro associato a Houston.”


Happy

Happy

0 %


Sad

Sad

0 %


Excited

Excited

0 %


Sleepy

Sleepy

0 %


Angry

Angry

0 %


Surprise

Surprise

0 %

- Advertisement -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest News

Nella tradizione del Ringraziamento, Biden concede la grazia presidenziale a un tacchino; entrambi gli uccelli ottengono una tregua

Tuttavia, la tradizione di perdonare un tacchino non è diventata un evento annuale fino a anni dopo, quando il...

Il Nicaragua dice che lascerà l’Organizzazione degli Stati americani

MANAGUA, Nicaragua - Il governo del Nicaragua ha annunciato venerdì che si ritirerà dall'Organizzazione degli Stati americani, un organismo regionale che ha accusato il...

Il dibattito sulle armi nucleari in Germania tocca un nervo scoperto della NATO

Che cosa con il dittatore bielorusso Alexander Lukashenko che arma i migranti contro la Polonia, la Russia che ammassa truppe al confine con l'Ucraina...

Pneumatici dei palestinesi tagliati nel teso quartiere di Gerusalemme

La polizia israeliana ha sparato e ucciso Khazimia a settembre, quando avrebbe tentato di accoltellare un ufficiale nella Città Vecchia di Gerusalemme. Abu...

La FDA autorizza Pfizer-BioNTech, i booster Moderna per tutti gli adulti

Ma David Dowdy, un epidemiologo della Johns Hopkins, ha espresso scetticismo sul fatto che i booster possano influenzare il corso della pandemia. "Se...
- Advertisement -

More Articles Like This

- Advertisement -