Monday, November 29, 2021
No menu items!
  • Affari
0 0

Il nesso tra il traffico illecito di stupefacenti e la corruzione

Must Read

Nella tradizione del Ringraziamento, Biden concede la grazia presidenziale a un tacchino; entrambi gli uccelli ottengono una tregua

Tuttavia, la tradizione di perdonare un tacchino non è diventata un evento annuale fino a anni dopo, quando il...

Il Nicaragua dice che lascerà l’Organizzazione degli Stati americani

MANAGUA, Nicaragua - Il governo del Nicaragua ha annunciato venerdì che si ritirerà dall'Organizzazione degli Stati americani, un organismo...

Il dibattito sulle armi nucleari in Germania tocca un nervo scoperto della NATO

Che cosa con il dittatore bielorusso Alexander Lukashenko che arma i migranti contro la Polonia, la Russia che ammassa...
Read Time:4 Minute, 21 Second

Il senatore Whitehouse, il senatore Grassley e illustri membri del comitato antidroga del Senato:

Sono onorato di avere questa opportunità di parlare al Caucus sull’importante questione del rapporto tra il traffico di droga e la corruzione e gli sforzi anticorruzione degli Stati Uniti. Le economie illecite, come il traffico di droga, la criminalità organizzata, la corruzione e il loro impatto sugli Stati Uniti e sulle questioni di sicurezza locale in tutto il mondo sono il dominio del mio lavoro e l’argomento di molti dei libri che ho scritto. Ho condotto ricerche sul campo su questi temi in America Latina, Asia e Africa. Ad esempio, di recente ho trascorso diverse settimane a studiare l’impatto del traffico illegale di droga, dei gruppi criminali e della corruzione in Messico. Vi parlo oggi virtualmente dall’Iraq, dove ho anche studiato il rapporto tra militanza, economie illegali e costruzione dello stato. Concentrerò i miei commenti sulle dinamiche generali del nesso tra droga e corruzione e fornirò illustrazioni dal Messico, Colombia, Afghanistan, Myanmar e altri contesti. Concluderò con le implicazioni per la politica statunitense nell’affrontare questo problema difficile e complesso.

La dichiarazione dell’amministrazione Biden sulle priorità della politica in materia di droga per il suo primo anno, pubblicata il 1 aprile 2020, è un documento lodevole.1 In termini di riduzione dell’offerta, il piano descrive sei linee principali di impegno, due delle quali 1) lavorare con partner chiave nell’emisfero occidentale, come Messico e Colombia, e 2) coinvolgere Cina, India e altri paesi di origine per interrompere il flusso delle droghe sintetiche e dei loro precursori. Significativamente, la sezione sul lavoro con i partner nell’emisfero occidentale sottolinea una risposta globale di approfondimento della cooperazione bilaterale sugli approcci di salute pubblica, espansione dell’effettiva presenza statale, sviluppo di infrastrutture e garanzia del rispetto dello stato di diritto e dei diritti umani. In una varietà di ambiti politici, l’amministrazione Biden ha anche riconosciuto e sottolinea con forza la necessità di affrontare la corruzione. Ciò è essenziale anche per poter attuare politiche efficaci in materia di droga all’estero.

La persistenza di vaste economie illegali, come l’economia della droga, spesso aggrava fortemente la corruzione e mina lo stato di diritto. La corruzione a sua volta mina gli sforzi antidroga, siano essi l’interdizione delle reti di traffico di droga, come è spesso avvenuto in Messico o in Honduras, o gli sforzi per costruire mezzi di sussistenza legali per le popolazioni emarginate che coltivano economie illegali come funzionari governativi, interessi acquisiti ed élite di esclusione come è avvenuto più volte in Colombia.

Affrontare efficacemente la corruzione è vitale per l’efficacia di tutte le forme di politiche antidroga. Eppure è anche complesso, con un’unica strategia anticorruzione che non si adatta a tutte le impostazioni. Può anche essere un compito monumentale rimodellare profondamente gli assetti politici locali e persino nazionali in un paese, non solo un’impresa tecnica.

In quasi tutti i paesi, ci saranno alcuni individui corrotti nelle forze dell’ordine o in ruoli governativi.

Tuttavia, in alcuni contesti, la corruzione pervade sistematicamente tutti i livelli di governo e tutte le istituzioni preposte all’applicazione della legge, una situazione che potrebbe persistere per decenni.

In tali contesti, il rapporto con le economie illecite, i gruppi della criminalità organizzata e gli accordi politici sono spesso reciprocamente costitutivi. Pertanto, anche misure e strategie contro l’economia illegale della droga, altre economie illecite e la criminalità predatoria, o la loro assenza, devono essere intese come sforzi profondamente politici.

In tali circostanze, gli sforzi anticrimine e anticorruzione non sono quindi solo interventi tecnici e assistenza per rafforzare le istituzioni e la società civile; sono progetti di riorganizzazione degli assetti politici locali e degli equilibri di potere locali.

Al contrario, la loro efficacia è quindi anche funzione dei relativi equilibri di potere e dei mezzi e delle capacità a lungo termine degli aspiranti riformatori, interni o esterni. Se vengono trattati come sforzi puramente tecnici per riformare le forze dell’ordine o il settore della giustizia e ignorano le realtà politiche del paese e di come cambiano gli equilibri di potere locali, saranno nel migliore dei casi inefficaci nel contrastare efficacemente le economie della droga e nel peggiore dei casi possono indebolire un ordine politico desiderabile e intensificare il conflitto.

In molti paesi, il clientelismo politico, che si sovrappone fortemente alla corruzione pervasiva, è una caratteristica distintiva dei processi e degli accordi politici, una situazione che limita la capacità di attuare politiche antidroga o sforzi anticorruzione. Una tale premessa analitica deve modellare la progettazione della politica in entrambi i domini.

Inoltre, le ambientazioni di conflitti violenti e gli sforzi di controinsurrezione o antiterrorismo, come in Afghanistan tra il 2001 e il 2021, o criminalità molto violenta, come in Messico negli ultimi due decenni, aggiungono ulteriore complessità al rapporto tra corruzione, economie illecite e accordi politici e ulteriori complicazioni per la progettazione di strategie antidroga e anticorruzione.

Infine, in alcune circostanze, come in Venezuela, Corea del Nord o Myanmar, la sopravvivenza dell’intero regime dipende dalla persistenza del clientelismo escludente, della corruzione e delle economie illegali del traffico di droga.

Di conseguenza, sia le politiche antidroga e anticorruzione che quelle anti-corruzione devono essere ordinate in modo preciso e prioritarie, nonché incastonate all’interno di più ampi sforzi diplomatici, di sviluppo e, in alcune circostanze, di stabilizzazione e militari.


Happy

Happy

0 %


Sad

Sad

0 %


Excited

Excited

0 %


Sleepy

Sleepy

0 %


Angry

Angry

0 %


Surprise

Surprise

0 %

- Advertisement -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest News

Nella tradizione del Ringraziamento, Biden concede la grazia presidenziale a un tacchino; entrambi gli uccelli ottengono una tregua

Tuttavia, la tradizione di perdonare un tacchino non è diventata un evento annuale fino a anni dopo, quando il...

Il Nicaragua dice che lascerà l’Organizzazione degli Stati americani

MANAGUA, Nicaragua - Il governo del Nicaragua ha annunciato venerdì che si ritirerà dall'Organizzazione degli Stati americani, un organismo regionale che ha accusato il...

Il dibattito sulle armi nucleari in Germania tocca un nervo scoperto della NATO

Che cosa con il dittatore bielorusso Alexander Lukashenko che arma i migranti contro la Polonia, la Russia che ammassa truppe al confine con l'Ucraina...

Pneumatici dei palestinesi tagliati nel teso quartiere di Gerusalemme

La polizia israeliana ha sparato e ucciso Khazimia a settembre, quando avrebbe tentato di accoltellare un ufficiale nella Città Vecchia di Gerusalemme. Abu...

La FDA autorizza Pfizer-BioNTech, i booster Moderna per tutti gli adulti

Ma David Dowdy, un epidemiologo della Johns Hopkins, ha espresso scetticismo sul fatto che i booster possano influenzare il corso della pandemia. "Se...
- Advertisement -

More Articles Like This

- Advertisement -